PAUSIAMO?

Si scherzava, con i ragazzi del corso, durante la pausa. Beh, ragazzi. Sono tra i 25 e i 50 anni, ma non so perché, sarà che son disoccupati, e quindi un po’ bloccati a uno spazio tempo indefinito, sarà che gli faccio lezione, ma mi viene da chiamarli ragazzi. Qualcuno mi da del tu, qualcuno non ci riesce proprio e continua con il lei, qualcuno alterna il tu al lei.
Pausiamo? Ho cominciato a dire io a un certo punto, qualche giorno fa, dopo qualche settimana, ché ormai avevo preso confidenza, e anche loro ora mi chiedono, quando sono le dieci passate e il banco comincia a stargli stretto, i concetti ad accumularsi senza scopo: pausiamo? Sarà che con tutto l’inglese che ci facciamo ogni giorno, quattro o otto ore filate, uno poi comincia anche a coniugare i verbi all’anglosassone, e trasformare i sostantivi in verbi. E così, si scende giù, in strada. Prima la Federica comincia piano piano a rollarsi una sigaretta in fondo alla classe: tira fuori i filtrini, (quando li ho visti sul suo banco, li ho scambiati per i tappi di gomma per le orecchie), il tabacco, le cartine, e una macchinetta tipo una mini-impastatrice. La mamma della mia amica Anna ne aveva una così, quando eravamo piccole, per tirare la pasta dei crostoli o dei cannoli. Era siciliana, ma aveva sposato un veneto, e alternava crostoli e cannoli.
Comunque, si scende giù in strada e c’è chi fuma, chi si mette dall’altro lato della strada, nell’angolo di sole, ritagliato tra le facciate delle case, chi va al baretto. Io a volte non scendo, sto in classe a pensare a cosa fargli fare dopo, a volte scendo in ritardo mentre sono tutti lì, davanti al portone, a raccontarsi qualcosa, allora propongo: barettiamo? Qualcuno dice: ma io ho già barettato. Vengo io, dice un altro, e si va al baretto. Oggi sono scesa, ma avevo già bevuto un tè alla macchinetta, di sopra. Niente baretto? fa Roberto. No, grazie, dico io, ho già preso il tè di sopra. Ecco, fa lui, oggi hai già preso il tè, domani non scendi, o se scendi non vieni al bar. Non riesco mai ad offrirti niente! Sei troppo imprevedibile, dice ridendo. Io imprevedibile? dico io, sorridendo. Sì, sì, e poi non si sa niente di te, sei imprevedibile, ed ermetica. Ecco sì, sei ermetica! Stefano, a fianco, annuisce. Io? dico, ma come? io ermetica? Ma se sono un libro aperto! E Stefano, approvando, da dietro i suoi occhialetti, con la sua voce calma: un libro aperto, sì, ma scritto in inglese.

 

Annunci

11 Risposte to “PAUSIAMO?”

  1. anonimo Says:

    Dica professora, ma se lei è "ermetica", la Lemmaelabel cos'è, la Pizia? la Pitonessa di Delfi?

    Robilant

  2. dipocheparole Says:

    Ma miocaroRobilant, io sono ermetica dal vivo, sennò mica mi chiamavo Dipocheparole..  ;))

  3. anonimo Says:

    Mia cara proffe, per essere ermetica lei dovrebbe essere Dipocheoscureparole, mentre per sua stessa ammissione è un libro aperto. A che pagina, Hélène? E poi poi si tratta di un manuale, un romanzo, una raccolta di novelle? 
    Poesia? nah…

    Rob

  4. lemmaelabel Says:

    :D!
    (e non posso aggingere di più, sennò mi rovino la "fama")
    😀

  5. cf05103025 Says:

    sei ermeneutica, forse

  6. DottorOsterman Says:

    Non ho ben capito se il riferimento all'ermetismo si riferisca alla corrente letteraria o alla dottrina filosofica…
    ;D

  7. kalekaiagathe Says:

    che carucci!
    mi sa, però, che vorrebbero forzare la chiusura ermetica, sti scosctumati.
    'tenta! di' poche parole, a casa dritta, non dare confidenza. i veneti polentoni sono un po' lenti, ma deter-minati.
    meno pause, più barrette che baretti, o berrette e musi duri.
    che è sta confidenza, e dai!

  8. divenire Says:

    …ma essere ermetici è un difetto??? Per quale motivo ci si deve sforzare a farsi guardare dentro? Che è obbligatorio???

  9. tracotnt Says:

    ciauuu.
    p.s. un salutino, chissà dove sei finita.

  10. dipocheparole Says:

    Son qua, ermetica ma incazzata!!!!
    Incazziamoci di brutto !!!!!
    é ora !!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. unovalelaltro Says:

    a me mi dicono per mail " ma adesso che stiamo ancora brainstomando"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: