MERDE

Dalla finestra socchiusa, nell’aria tiepida del pomeriggio, le urla di un uomo, dal parcheggio di sotto: porco D**, vieni fuori, bestia schifosa. Avanti, cane maledetto, avanti! Porco di  quel D** cane! 
Mi affaccio a guardare e vedo l’uomo abbassarsi a cercare di afferrare qualcosa da sotto la macchina appena parcheggiata. Vieni fuori, porca M******, la prossima volta ti lascio a casa da solo, cane del cazzo, invece che portarti in giro, a spasso, vieni fuori porco D**!! Lui è un uomo magro, piccolo, dai capelli bianchi tagliati corti. Gira intorno alla macchina, frenetico, abbassandosi sulle ginocchia a guardare sotto. Urlando appoggia un sacchetto e un borsello sul tetto dell’auto, si abbassa dietro l’auto ancora di più. Sparisce alla mia vista. Ne esce tirando per il guinzaglio, rosso, un cagnolino nero. Lo alza. Eccoti qua, ora vedrai, porco di un D**, schifoso di un cane! Afferra il guinzaglio a metà e con il braccio sollevato, tenendo il cagnolino a mezz’aria, impiccato per il collo, immobile, muto, le zampette nere protese in avanti, prende sacchetto e borsello dal tetto dell’auto, e si avvia verso il portone del condominio a fianco al mio. Fa il giro dell’auto, il cane appeso al guinzaglio, come in un cappio. Sono quindici, dodici metri dal portone, io apro la finestra, dieci metri, ora lo lascerà, otto metri, metto una mano sul davanzale, cinque metri, ora lo lascerà andare, maledetto, sto per urlare, tre metri, non posso crederci, due metri, con uno slancio molla il guinzaglio, lo butta a terra, sparisce sotto il portico, urla, bestemmia, apre il portone, lo sento urlare, ancora, per le scale.
Rimango muta, addolorata, risentita del mio silenzio. Tutta la sera. Mi dico dai non pensarci, almeno non è un bambino. Non è un bambino. Non pensarci, sai quanti cani, quanti animali. Dovevo urlare, scendere giù. Dovevo urlare. No scendere, parlargli. Parlargli con calma, come con un bambino arrabbiato. No, dovevo urlare, minacciarlo. Penso alle conseguenze. E poi conviverci, con una merda del genere nel condominio di fianco. Pensa solo a quel pazzo che tirava frecce con la balestra ai gatti, qui intorno, nelle campagne. Li infilzava e li lasciava morire, così. Dovrei scrivere al giornale: nome e cognome e indirizzo, sai quelli della Lav poi come si incazzano. Gliela fanno pagare. Ma la prossima volta che lo vedo trattare così quel cagnolino. Giuro, lo denuncio. Maltrattamenti.
A pochi metri, qui, dietro di me, attraversa le pareti, solo un paio di appartamenti più in là, un piano più in su, o più in giù, l’angoscia e il dolore di una piccola anima, un pezzetto di vita, saltellante, allegra, incosciente, devota comunque, riconoscente, vita pura. Costretta a prendere il cibo, comunque, dalle mani che gli hanno stretto la gola, tolto il fiato, chiuso i polmoni nel terrore fino a non poterne più, gli occhi fissi, increduli, a vedere il mondo, purtroppo, dall’alto, fino, finalmente a sentire, di colpo, il cemento del parcheggio sotto le zampe,  e l’aria, l’aria, l’aria, l’aria, l’aria, tutta insieme.
La sua macchina è parcheggiata qui sotto, qui davanti, nera, al lato dell’aiuola, sotto il lampione.

cagnolino
Annunci

20 Risposte to “MERDE”

  1. lemmaelabel Says:

    Non ho parole.

  2. cf05103025 Says:

    E' una storia tristissima.Io non terrei nè terrò mai animali in casa.La bestie devo fare la loro vita, libera.A quello lì ci andrebbe un contrappasso di dieci staffilate, ecco.E la cacca di cane in testa!MarioB.

  3. cf05103025 Says:

    Buon primo maggio anche ai cani!E agli uomini trattati come cani!MarioB.

  4. anonimo Says:

    I cani non li sopporto, devo stare loro molto lontana perchè sono fobica e se uno di loro mi si avvicina io svengo come una patata… ma non posso sopportare chi li maltratta.Se non vuoi un cane, scusa, perchè ne prendi uno? E se lo prendi, scusa, perchè non lo rispetti?Io quella macchina gliela righerei, senza pensarci un attimo…Erika

  5. Lipesquisquit Says:

    Fai come Pierino, raccogli la cacca e tiragliela con la fionda quando lo vedi passare in strada.

  6. tracotnt Says:

    buca le ruote della sua schifosa macchina oppure ripassagli la fiancata con il profilo aguzzo di una chiave. sputagli nel muso quando lo vedi. fallo per me, anche solo mentalmente. please.

  7. anonimo Says:

    …….www.radicchiodiparigi.wordpress.comps i am speachless

  8. dipocheparole Says:

    @cari tutti. L'orribile essere è sotto controllo da parte di tutto il condominio che ha visto le sue nefandezze. la prossima volta scatta la denuncia.Quanto al rigare la sua macchina, ammetto che è / è stata una grande tentazione, ma per quanto poco, sono restia ad aggiungere ulteriore male al mondo.

  9. anonimo Says:

    Sottoscrivo tutto, post e relativi commenti. Vero quello che hai detto del male del mondo, ma non so quanto potrei resistere. Almeno a dirgli, se una volta tu lo incontrassi, caro signore lei è una gran merda. E magari spiegargli anche perchè. E poi scrivere alla LAV, comunque.

  10. cf05103025 Says:

    O cara Dipòk,non lasciarci soli, così tanto tempo,con queste merde!Mario :

  11. lemmaelabel Says:

    Si, Mario, in effetti!Oserei dire che quel merde sta prendendo un'evidenza quasi icastica. Ecco. 🙂

  12. dipocheparole Says:

    eh lo so. Voi c'avete anche ragione cari commentatori! :))mi da' fastidio pure a me, ma non c'ho tempo, no c'ho l'ispirasiù.O meglio, ce l'ho, ma va e viene e quando viene non c'ho temp.Insomma, cercherò.

  13. colleradiletta Says:

    il tuo silenzio ripagato dal coro. bello.

  14. lemmaelabel Says:

    Cara Dipok, sono le due (di notte) e tutto va bene.Scrivo a te nottambula, io che nottambula non sarei di mio.Qui piove: pioggerellina fitta, insistente, tenace. S'appiccica addosso. Talmente s'appiccica che mi sembra che faccia più caldo di quel che fa in realtà.Sto parlando io perché tu non parli, pochetteparole, sopraffatta dal tuo essere proffe militante.Come stai? Siccome  mentre ti scrivo ascolto una canzone di quando eravamo piccole ;), quasi quasi te la incollo QUI a conclusione della letterina.tua Lemma 🙂

  15. anonimo Says:

    E' che suggestionato da questo titolo così longevoho visto una merdina volante che velocissimapassò accanto al mio naso,andandosi,quindi, a schiantare sulla mia scarpa destra.Era una merdina telematica o telepatica,mi ha detto mio cugino Ernesto, una materializzazione di idee insane.Mi ha detto pure che devo farmi visitare da un parapsicologo.Che se va avanti così divento un medium che crea dei così che si chiamano enteroclismi o quelcheè che poi vanno in giroe fanno del male.ti salutoMariomedium

  16. cf05103025 Says:

    Mi so' sbagliato:erano ectoplasmi,non enteroclismi, orca,un ectoplasma di merda,ecco,scusate,Mario

  17. dipocheparole Says:

    @lemma: proffe militante no! ti prego! :)) bang bang@Mario: enteroclisma era adattissimo!!! :-DDDcomunque ho tolto di mezzo le merdine, va.

  18. anonimo Says:

    un barattolo – un bel barattolo di sverniciatore in gel costa circa 5 euro in un qualunque ferramenta, basta passare vicino alla sua auto di notte e versarlo sopra… il carrozziere sarà molto contento, visto che la vernice si solleva TOTALMENTE nel giro di pochi minuti… figuriamoci in una notte intera. Inoltre erode guarnizioni e quant'altro, quindi il lavoro lievita.. sì che lievita!ci si può sempre accontentare in questo, non potendolo purtroppo sopprimere solo per via delle conseguenze penali

  19. tracotnt Says:

    questa cosa, dipok, resta qui.  fa sempre soffrire, ogni volta che la ri-leggo.

  20. dipocheparole Says:

    @Tracò: Cara Tracò, non rileggerla più. Resta qui come i vari mali del mondo, ma leggi altre cose belle, che nel blog qualcuna ce n'è!
    ciao:))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: