THE TIMES ARE CHANGING

Mia madre, 79 anni, mi manda via sms la lista della spesa da portarle:

Ciao Ele, ti mando la lista della spesa 1L. Latte fresco 2L.Consev. 2 etti ricotta, 2 et. gorg onzola, biscotti secchi Pavesi, 1P.Fette biscot. 1P. grissini grossi. Arance, mandarini, ba nane, 500 gr. Cipo lle, aglio, prezze molo, 4 etti zucchi ne, 4 etti salmone un pezzo intero. Acqua, pomplemo. Ti saluto mamma.

Annunci

7 Risposte to “THE TIMES ARE CHANGING”

  1. cf05103025 Says:

    scusame caraDipòk,
    la tua mama cossa la fà, ‘
    sta benedeta, con etti quatro de salmòn?
    Lo cusìna intero o lo fa a tocheti, poi?
    La gà invitati a cà sua?
    Io non m’inviteria perchè son alergico al salmòn.
    Ti te gà mai conossù un alergico al salmòn?
    Quelo son mi.
    Se ne mangio un tocheto me vien ‘na corsa de corpo
    che mi sto poi mal da morir per na giornada.

    Però ela la sta ben, tò mare, meno mal!
    Bon apetito, nè!

  2. dipocheparole Says:

    caro mario, la mia mamma è una vecchietta di una cinquantina di chili per uno e cinquantotto. (era uno e settanta, ma si è ristretta, anche se lei continua a dire di essere alta uno e settanta), vive da sola, mangia da sola e soprattutto mangia come un camionista di un metro e novanta per centodieci chili.
    E’ capace di mangiarsi una pastasciutta seguita da frittata con formaggio e cipolle, seguita da due arance e un pacchetto di patatine fritte. E’ capace di mangiarsi un panettone in un paio di giorni con tazzoni di caffé e latte zuccherato. O un paio d’etti di caramelle seguite da un paio di banane e un bel piatto di fagioli. Delle volte sente una parvenza di pesantezza, allora beve due dita di vino rosso e le passa tutto.
    Tutte cose che io digerirei dopo due giorni di alka seltzer o eliminerei in un quarto d’ora di atroci dolori dissenterici. 
    Io mi nutro di zucchine, patate lesse, brodini e formaggella, lei no. 
    Infatti, con un certo orgoglio, (orgoglio per il suo stomaco), dice che ho preso da mio padre. 

  3. lemmaelabel Says:

    In fatti:
    le ba nane,
    le cipo lle;
    il prezze molo, 
    la tua mamma li vuole già in pezzi,
    il salmone,
    in vece, intero.

    per dire, no?

  4. lemmaelabel Says:

    acc.
    dimenticavo il
    gorg onzola
    🙂

  5. dipocheparole Says:

    ehehhehehehe:))
    Ho riportato esattamente il messaggio con gli spazi come li scrive lei.
    In realtà, credo che pensi che quando scrivendo arriva alla fine della riga, sia necessario lasciare lo spazio per andare a capo, come scrivendo in un quaderno!:)))

  6. cf25302015 Says:

     marioooo! io sono allergica al salmone!
    una volta ho passato due giorni con vertigini tremende.
    da allora nisba. vedi, toh!
    ciao dipok

  7. cf05103025 Says:

    Ecco: l’ha detto bri!
    C’è n’oscura magia schifosa che les cartographes fous ci viene un accidente se mangiano il salmone.
    Qualcuno ci ha buttato ‘na jella terribile,
    via virtuale.
    Però io sono diventato allergico al saumon già prima.
    La chiamano la Maledizione di Tutansalmòn.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: