UNA SPIETATA CERNIA

cernia
Allora, consideriamo l’ipotesi che ci sia una tale che vorrebbe festeggiare un compleanno importante. (gasp..)
Consideriamo che ha una casa di circa cinquanta metri quadrati, da cui dobbiamo sottrarre bagno, cucina e sgabuzzino, e pure l’ingressino e diciamo anche la camera da letto, ché non sta bene portare la gente in camera da letto tutta insieme.
Resta un soggiorno di circa cinque per quattro e mezzo, che insomma fanno sempre una ventiunina di metri quadri. Togliamo il posto occupato da un tavolo, quattro librerie, due divani, un puff, sei sedie e un portatelevisore con televisore e un mobile ripieno come un krapfen. Diciamo che la superficie calpestabile si aggira sui dodici metri quadri. Quanta gente può invitare? E soprattutto chi? Diciamo poi che nel corso del mezzo secolo di vita questa tale abbia accumulato conoscenze, vicinanze, affettuosezze e amicizie (e pure amori, via) con qualche migliaio di persone.
Togliamo dal mucchio un bel tot di gente dispersa da decenni, considerato che la tal dei tali non si diletta con feisbuk, anzi lo tiene in odio, e che quindi non ha recentemente ritrovato i compagni di scuola delle elementari.
Togliamo pure gli amici emigrati e abitanti ai quattro lati della terra, che di sicuro non prenderebbero l’aereo o il treno per partecipare al festino.
Resta però un bel po’di gente che potrebbe far parte della raccolta degli eletti.
Considerando però che, pur calcolando la densità di popolazione del quartiere di Shibuia, a Tokyo, che è pari a tredici persone al metro quadro, è pur vero che quei tredici abitanti di solito non escono di casa tutti insieme per affollare la stessa piastrella, e che, verosimilmente, per passare una serata senza aver voglia di scappare come da un autobus all’ora di punta, bisognerebbe lasciare ad ogni persona almeno lo spazio vitale di un metro quadro, la tal dei tali, dovrà quindi procedere ad una spietata cernia degli aventi diritto.
Gli eletti dovranno essere al massimo dodici. Io, la tredicesima, (porterà sfiga?), posso autocomprimermi agitandomi qua e là.
Giunti a queste conclusioni, chi ha più diritto?
I vecchi amici o i nuovi amici? Quelli che vedi una volta all’anno, con cui non hai niente da dire, ma che ricordi con affetto, o quelli che vedi sempre e che proprio perché vedi sempre potrebbero anche non far parte del festino? Ma se li lasci a casa non sarebbe carino, mentre i vecchi potrebbero anche non sapere mai del fattaccio. E poi, quell’amica nuova della palestra? E quel vecchio amico appena ritrovato a un altro compleanno e che sa benissimo del tuo compleanno? E il moroso dell’altra vecchia amica, allora? Che conosci appena ma che lei senza di lui non si muove? E i vecchi morosi, che ne facciamo? Quelli che conoscono i vecchi amici, che sarebbero pure contenti di rivederli, forse più dei nuovi amici che non hanno mai visto, e che, insomma, potresti anche invitarli ma non sai se ne hai proprio voglia.
E se invece alla fine, dopo tante considerazioni e tante riflessioni non venisse nessuno?!

Annunci

18 Risposte to “UNA SPIETATA CERNIA”

  1. DottorOsterman Says:

    Mi ricorda “Tre sul divano”.
    Un vecchio film con Jerry Lewis dove c’è una scena girata in una festa (a dir poco) affollata. Una vera apoteosi, a tratti addirittura esilarante, per quanto è esagerata.
    Ogni volta che mi capita di frequentare posti con uno spazio vitale procapite pari allo zero, mi torna sempre in mente.
    E mi metto a ridere.

    Nei posti dove non c’è nessuno dipende… se l’unica persona presente è di compagnia, bene.
    Altrimenti (forse) era decisamente meglio starsene a casa.
    😉

  2. alog Says:

    a me la cernia oculata non piace, troppo grassa, meglio la pesca miracolosa. auguri!

  3. anonimo Says:

    Invita solo i tuoi Ex.
    Poi scrivi una sceneggiatura per Almodovar.
    Oppure invita Iannozzi.
    Auguri cara Dipòk.
    Rob

  4. lemmaelabel Says:

    scrivere a Donna Letizia? 😉

  5. anonimo Says:

    Il quesito è assai arduo, Dipòk…io intanto ti faccio gli auguri e ti posso dire solo una cosa: non invitare gatti grassi 🙂
    Buon compleanno 🙂
    smirki175

  6. retorico Says:

    Sei un disastro!
    5 x 4 non fa ventiuno circa: o scivi poco piú di 20 o il corretto 22.5.

    Il quartiere nonsocosa di Tokyo cosacosa? 13 abitanti al metro quadrato? mmm direi di ricontrollare.

    Sono in totale disaccordo che non sarebbe una buona idea stare in dodici o tredici in camera da letto, a patto che la distribuzione dei sessi sia piú o meno uguale.

    Per la cena escluderei i vecchi amici giacché di vecchia ci sarai giá tu, gli ex perché “che si fottano”, i nuovi amici perché magari si rompono a dover prendere un impegno per una semi-sconosciuta.

    Insomma, io sono a disposizione.

    Auguri belle belli, Elenuccia del mio cuore.

  7. retorico Says:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Quartieri_speciali_di_T%C5%8Dky%C5%8D

    http://www.google.it/search?hl=it&q=quanto+fa+5+per+4%2C5%3F&btnG=Cerca+con+Google&meta=&aq=f&oq=

  8. dipocheparole Says:

    @doc: allora in Giappone rideresti un sacco. Lì pare sempre di stare in un autobus affollato!:)

    @alog: grazie:) ma se ne parla tra un paio di settimane. Intanto sono ai preparativi..

    @rob: Iannozzi!!!! insopportabile Iannozzi!! (Per chi non lo conoscesse è un commentatore irrefrenabile, per non dir di peggio, che imperversa tra i blog letterari).
    Lo invitassi qui, altro che Almodovar, ci vuole Brian De Palma per la fine che gli faccio fare!!:))
    grazie, ma anche a te ti rimando fra un paio di weeks.:)

    @smirki: niente mici qui Smirki, sono ancora in lutto stretto (da quattro anni) dopo la scomparsa dell’amato Harlem Green Apple (non gliel’ho dato io il nome eh..:))

    @Retorico:
    ALLORA CARO PRECISINI: prima di scrivere il post, ho preso le misure del soggiorno con il metro di legno snodabile: sono 4 metri e 60 per 4 metri e 70= 21, 62 metri quadri. QUindi, se dico che ho un soggiorno di una ventiunina di metri quadri, so quel che dico!!:)))
    Poi caromio, se proprio vuoi saperlo, ero andata esattamente su quel link lì della vichipedia per sapere quanti abitanti ci sono a Shibuya. Esattamente 13.337,13 per chilometro quadrato. Ora l’ipotesi (questa sì molto probabile dal momento che non so fare i conti) è che io non sappia quanti metri ci stanno in un chilometro quadro, ma poiché suppongo che siano mille, il mio conteggio è stato 13.337,13 : 1000 = 13, 33713, dal che deduco che in un metro quadro ci stiano 13 persone e un braccio (o un piede per difetto). SBAGLIO??
    Attento a te perché se cercavi una precisina l’hai trovata. Sono una via di mezzo tra San Tommaso e un geometra del catasto: non dico mai niente se non l’ho controllato e non credo mai a niente se non l’ho visto.
    Prendo nota della tua disponibilità comunque, se non si presenta nessuno. Potremmo passare la serata a misurare gli infissi e a calcolare il numero di abitanti degli altri quartieri di Tokyo..:)))

  9. gionnacci Says:

    Io, invitato o no, ti regalo un paio di occhiali da lettura…
    AUGURI!!
    Giovanni

  10. anonimo Says:

    @->Dipòk: povero Harlem :-(…è tristissimo quando si perde un miciotto…una cosa che ho provato anche io varie volte…poi ti capisco, è difficile pensare di averne altri dopo che uno è stato così intensamente nei nostri affetti…
    Niente…così… 🙂
    Smirki175

  11. retorico Says:

    Un chilometro quadrato vuol dire un quadrato con mille metri per ogni lato, cioé un milione di quadratini con 1 metro di lato ciascuno.
    Quindi 13333 diviso 1000000 uguale 0,013 abitanti per metro quadrato, cioé 1,3 abitanti ogni 100 metri quadri (compresi i parchi, i negozi, le strade), il che é moltissimo comunque.

    Sul soggiorno hai barato nel post dicendo che un lato é “considerevolmente” piú lungo dell’altro (4.5:5=90:100, quindi il 10%) mentre nella realtá lo é molto meno (4.6:4.7=98:100, quindi il 2%).

    Volendo potrei essere anche piú noioso 😉

  12. dipocheparole Says:

    @lemmola: ho già scritto a Donna Letizia, ma non mi risponde. Tu ne hai notizie?:))

    @giovanni: (bello Gionnacci). ce li ho già belli fissi, e non solo da lettura, sigh..:))

    @smirki: ri-sigh :.-(

    @retorico: (che figura di merdaccia..) la prossima volta che devo fare un calcolo ti scrivo. Un milione di metri quadri?!!? e chi l’avrebbe detto.. E dire che a scuola ci avevano fatto costruire il metro cubo, ognuno con il suo decimetro quadrato..ri ri-sigh..

  13. retorico Says:

    NON CI AVRAI MICA CREDUTO????

  14. dipocheparole Says:

    ahahhahahah!! ti odiooooo!!! ma allora avevo ragione io?!? oddio qualcuno intervenga!!:)))

  15. retorico Says:

    vedi il tuo sito preferito:

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090120033945AANmzfs

  16. elizabeth_siddal Says:

    Ret, Dip: io vi amo.

    😀

    (Ciao Ele!!! Scusa se non ti ho risposto! Ti chiamo domani e ti racconto tutto!!!)

  17. anonimo Says:

    io nel dubbio ti ho prenotato il Circo Massimo…. fammi sapere
    :-))
    mp

  18. dipocheparole Says:

    @ret: tiodiotiodiotiodio :)))

    @liz: ciao bella. ti aspetto.:))

    @mp: hai fatto bene! li ci stanno anche i compagni dell’asilo!!:))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: