A CIASCUNO IL SUO

Tanta nostalgia degli anni ’90, quando il mondo era l’arca e noi eravamo Noe!!!?
A quanti di voi (come me) più passa il tempo più mancano in maniera sempre più ossessionante i cari vecchi anni ’90? Gli anni della ricchezza interiore ed esteriore, gli anni della musica più bella ed emozionante e delle più belle auto di sempre, gli anni degli stili e delle mode più avvincenti, gli anni in cui ancora i grezzi erano "ghettizzati" e messi da parte, gli anni in cui ancora c’era motivo di vivere e gioire ogni giorno, gli anni in cui esisteva SOLO il reale e non il virtuale, gli anni in cui ci si innamorava ancora e senza l’uso di chat, gli anni del telefonino senza colori ne fotocamera ma che prendeva la linea anche nelle gallerie delle metropolitane, gli anni del sentimento, gli anni in cui abbiamo visto crescere e nascere i nostri miti, gli anni in cui non esistevano stupide auto 50 per questi viziatelli, sfigati e snob di oggi ma in cui ancora preferivamo sbucciarci il ginocchio cadendo ogni tanto dal motorino, gli anni in cui la ribellione e l’evasione era ancora una cosa a cui tutti credevamo intensamente, gli anni dello skateboard, dei pattini e delle BMX da acrobazie folli, gli anni in cui era tutto più giovane e rigoglioso attorno a noi e dove non c’era ancora tutta questa superficialità e questo strafottuto cinismo, gli anni in cui le cose erano fatte bene e per durare, gli anni dei cartoni animati più ganzi, dei Take That e della VERA House Music, gli anni della giovinezza e dell’intraprendenza interiore, gli anni in cui l’estate era vita allo stato puro e non solo una stagione ricorrente come oggi, gli anni in cui eravamo davvero senza nessun limite, gli anni in cui ancora esisteva un futuro, gli anni a cui noi oggi dobbiamo praticamente tutto, gli anni che hanno ripreso il meglio e lo hanno fatto diventare migliore, gli anni in cui eravamo noi gli scrittori della notte, gli anni dai profumi e delle sensazioni ormai scomparsi/e, gli anni in cui volevamo fare sempre di più e non era mai abbastanza, gli anni dove la perfezione era stata quasi raggiunta, gli anni indimenticabili, l’ultimo decennio ideale che questo pianeta abbia mai visto, gli anni in cui esistevano ancora gli amici e i rapporti interpersonali, gli anni dove il PC era solo uno strumento di lavoro e non una seconda vita come oggi (di fatto inesistente), gli anni che non torneranno mai più, gli anni delle emozioni, gli anni dell’ultima generazione meritevole, gli anni degli ideali veri, gli anni in cui tutto ciò che ci circondava non era mai ripetitivo e non era mai una trovata pubblicitaria e/o commerciale ma un vero modo di pensare e di essere, gli anni di Alvin Superstar e delle scarpe Etnies e Converse, gli anni del Rap, R’N’B ed Hip Hop serio (non come oggi che è solo una moda resa grezza per grezzi e basta!), gli anni dei film e telefilm più belli, gli anni della ribalta, insomma GLI ANNI ’90… cosa che questi perdenti d’oggi non capiranno mai perchè sono terribilmente limitati di cervello e perchè è tutto cambiato così in peggio da non consentire più quello splendore di prima!!! Spero che tutti coloro della mia generazione leggendo questo messaggio che ho inviato col cuore su answers come segno di grande sfogo e repressione interiore possa far ritornare anche solo per qualche attimo a quel decennio stupendo 😉
 
Copincollato così come l’ho trovato da Answers.Yahoo.com
E chi l’avrebbe mai detto che si potesse rimpiangere quello schifo degli anni 90?
(E soprattutto per questi motivi.)

 
Annunci

13 Risposte to “A CIASCUNO IL SUO”

  1. anonimo Says:

    bwwwlllll…bwwwrrrrghhhh….scusate, corro in bagno a vomitare…
    🙂
    smirki175

  2. anonimo Says:

    no….non può essere vero…di sicuro è una presa in giro…ma dove ha vissuto questo qui, dentro al pandoro Bauli?…a suo favore depone una sola frase di questo delirio, un passaggio che rincuora parecchio, ed è questo:
    “…gli anni che non torneranno mai più…”

    smirkiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii 🙂

  3. lemmaelabel Says:

    ah, ecco! più leggevo e più mi preoccupavo, e pensavo…strano…pfui! che sollievo alla fine!
    🙂

  4. DottorOsterman Says:

    Niente.
    Se ripenso agli anni ’90 ricordo lo sguardo spiritato di Totò Schillaci e l’orribile mascotte “Ciao”.
    Oppure come è andato a finire malamente tutto l’impeto civile di tangentopoli.
    E come da lì in poi, qualsiasi scandalo fosse definito (e poi finito allo stesso modo) in “opoli”.

    Ma in ogni caso, per quanto mi riguarda preferisco evitare accuratamente di dire “ai miei tempi”, o peggio ancora di farne l’apologia.
    Se non altro perché “i miei tempi” sono questi. Non ce ne sono altri.

    Ho l’impressione che questo utente di yahoo sia un giovane già vecchio.
    😉

  5. anonimo Says:

    Da morir dal ridere (se si potesse rimanere svegli fino alla fine)

    Robilant

  6. cf05103025 Says:

    A me pare che l’estensore della soprastante abbia un grave attacco di vecchiaia precoce nonché di melensaggine, forse.
    Che debbo o dovrei far io che so’ vecchio?
    Fare il crokodil rock degli anni ’60?
    Mah..

  7. anonimo Says:

    Mariobianco abbi pietà, di crocodile-rock ce ne sono già troppi.
    E poi non sei vecchio, sei un pittore.

    Robilant

  8. dipocheparole Says:

    @smirki: dentro al pandoro Bauli.:)))
    @lemmola: hai dubitato di me!!!!:))
    @doc: hai ragione, ma devo dire che non sempre riesco a considerare “miei” questi tempi.
    @Mario: il crocodile rock degli anni 60 mi ha fatto morir dal ridere. COmunque c’ha ragione il Robilant.

  9. lemmaelabel Says:

    che ti devo dire, dipo’, ho temuto, incredula eh!, che nella bolla silenziosa della notte…
    :))

  10. anonimo Says:

    concordo sullo schifo generale di quel decennio, ma non è il solo
    (oggi sprizzo ottimismo, si vede?)
    mp

  11. cf05103025 Says:

    com’eran bei l’anni sessanta
    persino ‘na galina li decanta
    si non li decantasse un po’,
    resterebbeci sol la popò

    .-(

  12. anonimo Says:

    Belli gli anni 90? sono riuscito a sposarmi, separarmi, perdere la casa, azzerare il conto in banca, cambiare lavoro tre volte e fare quattro traslochi… è tanto se ne sono sopravvissuto!!
    (marino che meno male sono passati)

  13. dipocheparole Says:

    Bene, vedo con piacere che siamo tutti d’accordo.:)
    Marino pure io non scherzo con le mie grane anni 90! Sicuramente assaissimo peggio dei 70, 80 e 10 (si dice 10?). I 60 non li metto, che ancora non rispondevo dei miei atti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: