e poi farei volentieri a meno per tutto il prossimo mese di vetrine luccicanti, porporina sugli addobbi, pubblicità di panettoni, luminarie per le strade.
E pure delle altre solite incongruenze natalizie, cene aziendali e con gli amici, cene di famiglia, regali, pacchetti, mail con i babbi natali, sms seriali, abeti finti e veri, presepi e messe di mezzanotte e cioccolate calde.
E gli auguri, oddio ti prego, soprattutto gli auguri. E poi cenoni e feste di capodanno, brindisi, vestiti eleganti. Abbiamo davvero bisogno di tutto questo? chiese Dipòk a Diopadreonnipotente.
Dipòk cara, che ti devo dire? lo sai come son fatti gli uomini, rispose Diopadreonnipotente  allargando le braccia.
E te, te puoi mica far niente? si rivolse allora Dipòk all’angelocustode.
Angelocustode abbassò gli occhi.
Occazzo! esclamò Dipòk.
Annunci

11 Risposte to “”

  1. DottorOsterman Says:

    “Cosa fai per Capodanno?”

    (visto che questa è la domanda che odio di più in assoluto, me la tolgo di mezzo subito e mi porto avanti col lavoro… )
    😉

  2. anonimo Says:

    Quant’è vero! C’è pure la variante “a capodanno state a casa?”
    Johnny Scrooge

  3. anonimo Says:

    *
    * *
    * *
    * *
    * * * ** *
    * ** *
    BUON NATALE!!!

    (babbo marino)

  4. cf05103025 Says:

    Tanto per cominciar non si risponde occazzo! a ‘n angelo custode!

    Secondo: qui accettansi offerte in denaro liquido, e confezioni di vari tipi di vini e liquori (anche se se non eccellenti, anche fuori stagione natalizia)
    grazie
    Mario:-)

  5. dipocheparole Says:

    @doc: oddio che tragedia quella frase lì. Già mi viene l’ansia.
    @Johnny: pure quella!
    @Marino: non mettertici pure tu!!
    @Mario: mi sembri mia madre che dice che scrivo le parolacce nei racconti!!
    Anche qui accettansi casse di Barolo e/o tartufi piemontesi. (anche denari liquidi comunque se i tartufi non si trovano.)

  6. smirki175 Says:

    forse, nel ciarpame natalizio, a rendere il tutto così nauseante è l’ossessività che gli si vuole imporre…se la cosa fosse proprinata e presa in piccole dosi, magari sarebbe anche accettabile…ma l’amplificazione consumistica fa di ogni cosa quantità, e svilisce la qualità…”auguri, auguri, auguri”, si affannano tutti a dire come assatanati, e alla fine quella parola è così ritrita, svilita, inflazionata, deformata, resa vuota, che quasi speri di incontrare uno che invece di farti gli auguri ti dica in faccia con schiettezza giubilante: “Vaffanculo!!!”, per poi gustarsi la liberatoria felicità di poter rispondere di gusto: “Vai a fare in culo anche tu, fratello mio!!!” 🙂

  7. anonimo Says:

    vabbè, allora smetto di preparare il post natalizio…
    (rassegnati che natale, quando arriva arriva!)
    ciaux 🙂
    mp

    (sarà un caso che il codice di controllo è “nun”??)

  8. agomast Says:

    Ignorare si puo’.

  9. anonimo Says:

    Vi prego, organizziamo un volo charter verso un posto deserto o quasi dove il Natale e tutto l’allegato semplicemente NON esiste e scappiamo, facciamolo da subito e rientriamo l’8 gennaio. Parenti, serpenti e datori di lavoro capiranno. No, ci insulteranno… ma …volete mettere la soddisfazione?

  10. lemmaelabel Says:

    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali
    sms seriali

    ctrl v

  11. dipocheparole Says:

    @utente anonimo: io mi prenoto. Anzi, se ci state, organizzo tutto io!:)
    @lemmola: argh.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: