CRESCIAMO

Cresciamo, nonostante tutto. Incidiamo colline, anche montagne a volte, come fiordi ostinati, senza sapere verso dove.
Il mare, forse.
Sbuchiamo tra cubi di porfido indifferenti, pazienti, ci facciamo strada nei buchi del cemento per vedere in alto un marciapiede, o se va bene, una fetta di cielo tra i tetti.
Qualche ramo si incaglia e scorre sotterraneo, argilloso, nascosto, impermeabile a tutto, pericoloso. Qualche altro finisce nel nulla, si disperde, arena di fiume, e piano evapora umidità dispersa, diffusa, o si fa cristallo secco, calcareo.
C’è poi chi cresce e matura perfino. Prende spazio e luce e forza tra gli argini, trascina detriti e rami spezzati e bottiglie di plastica e fango e ciottoli di vetro colorato, e leviga i sassi e infine si perde nel mare. Poi forse si scioglie, forse rinasce.
La mia pianta di basilico dice che è autunno, fa freddo, o comunque non è stagione, e che lei non ce la fa più. Le foglie sempre più piccole, stentate, i rami sempre più legnosi, ingialliti.
Dice che lei veste solo foglie estive, verde basilico, fiori delicati, bianchi, e che ora usano altri colori.
Le sue ultime volontà sono dei piccoli semi neri. Li fa cadere, noncurante, rovesciando minuscoli calici verdi sulla mensola in cucina. Ma io so che ci tiene.
Devo pensarci anch’io, a lasciare qualcosa.

Annunci

10 Risposte to “CRESCIAMO”

  1. cf05103025 Says:

    eh, già,
    gran belle parole per l’autunno,
    mi vien in mente Montand mentre cantava les feuilles mortes qui se ramassent à la terre…

  2. smirki175 Says:

    bello…lettura commovente…fischia se sei brava 🙂

  3. anonimo Says:

    Per adesso ci lasci le tue bellissime parole, la tua scrittura. Hai mai pensato di farne un libro, copertina color verde basilico? Io lo comprerei, senz’altro.

  4. anonimo Says:

    si, lasciare qualcosa è un istinto direi primordiale, legato alla prosecuzione della specie e all’illusione della prosecuzione del sé (lo stesso istinto che ci fa guardare verso l’aldilà). Ma non sono (più) certo (come un tempo) che sia proprio indispensabile o che sia l’ennesima illusione.
    beso
    mp

  5. dipocheparole Says:

    @mp: non parlavo proprio di prosecuzione della specie come fa la mia piantina di basilico.
    La penso come te, che non per tutti sia necessario, e che anzi sia possibile lasciare qualcosa di sé in altri modi.
    Con un libro, per esempio, come dice Utxi, con la copertina verde basilico.
    (io preferirei azzurra, o blu, comunque):))

    grz a tutti.:)

  6. hetschaap Says:

    Anche la mia piantina di basilico non ce la fa più. Mio padre dice di buttarla perché tanto non può superare l’inverno. Ma io non riesco a considerare una vita come una cosa morta di cui liberarsi. Non ancora. Spero mai!

  7. agomast Says:

    eppure il senso intimo del nirvana e’ l’estinzione completa.
    La non rintracciabilita’ e’ il mio sogno , e’ il percorso mai a ritroso.
    Cancellare le tracce, non esserci mai stato, non sentirsi ancorato a nulla trovo che sia piu’ bello che lasciar segno.
    Santo cielo, stavo pensando che dovrei mettere su un microscopio per riuscire a vedere dei semini di basilico.
    Complimenti per la vista, oltre che per la scrittura.

  8. dipocheparole Says:

    @hetsc: anch’io non ci riesco. Spero che decida lei.
    @ago: in realtà proprio oggi pensavo che devo tornare dall’oculista..

  9. anonimo Says:

    I mattini sono più miti di com’erano -Le noci stanno diventando marroni -La guancia della bacca è più paffuta
    -La Rosa è fuori città.
    -L’Acero indossa una sciarpa più gaia
    -Il campo una veste scarlatta
    -Per non essere fuori moda
    Mi metterò un ciondolo.

    Emily Dickinson

    (Basta un ciondolo, per superare l’inverno…)
    Giovanni

  10. dipocheparole Says:

    @Giovanni: bellissima. ma come te le ricordi?:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: