TERRAZZO

Questo è un esperimento. Il pizzino riprende in parte un altro pizzino già pubblicato tempo fa, però va a parare da un’altra parte.
Intanto leggete. Poi farò un sondaggino.
 
 
La mia anziana vicina, per tutta l’estate si è ostinata a piantare fiori in terrazza, di sopra.
Gerani, soprattutto. Gerani, gerani e gerani, e poi, in grandi vasi: basilico, zucchine e piccoli pomodori che però, già a metà luglio, si sono arresi per il gran caldo. E’ una terrazza comune, di quelle dove si stende la biancheria, coperta a metà da una tettoia, il pavimento di cemento, i fili per il bucato tirati da un lato all’altro, lenzuola rigide, abbandonate lì per giorni.
A casa sua, in montagna, mi racconta, le piante crescono da sole, non occorre neanche bagnarle. E i gerani, vedesse i gerani, mi dice. Come vengono su con il fresco. A me piacciono solo rossi. Voglio vedere rosso dappertutto, e sorride. Poi scuote la testa guardando intorno le piantine stentate, che spesso, ormai, si dimentica di annaffiare.
I suoi figli hanno deciso che al suo paese, in montagna, da sola ormai non può più stare.
E lascia che si stravi con i suoi gerani, ha detto la nipote alla nuora che si chiedeva se era il caso di piantare tutti quei fiori.
E le piante stanno lì. Un po’ amate e un po’ no. Dipende dai giorni, dalle medicine, dai programmi della televisione, dalla forza nelle gambe, dai pensieri che vagano, e chissà da dove vengono e dove vanno. A volte arrivano dalla finestra socchiusa sul cortiletto, rimangono intrappolati tra le tendine ricamate della cucina, lasciando la testa vuota e perplessa, le labbra d’un tratto mute o mosse da parole che cadono dalla bocca in frammenti incerti, a volte, lenti, scorrono davanti agli occhi, diventano immagini sfocate, colori annebbiati, e si confondono, mentre le palpebre si socchiudono, con brevi sogni, quelli sì nitidi e colorati, ma fatti tutti, ormai, di niente.
In terrazza le piante aspettano, pazienti. Accomunate e vincolate agli stessi disordinati percorsi di pensieri intermittenti, a volte lucidi ed affettuosi, a volte opachi e indifferenti.
Un cespuglietto lilla di viole del pensiero, si sporge rigoglioso da un lungo vaso semivuoto. Da una grande ciotola rotonda ripiena di terra arsa, fiorellini rossi, gialli e rosa, si ostinano a fiorire tra rametti ispessiti e foglie secche. Una lunga cassetta di gerani rossi, un po’ sfioriti e un po’ in boccio, poggia di sghimbescio sul grande vaso dei pomodori. E tutti, gerani, viole, fiori rossi, gialli e lilla, risoluti e silenziosi, decisi a continuare.
 
Annunci

7 Risposte to “TERRAZZO”

  1. anonimo Says:

    Dip, hai letto “Kafka sulla spiaggia”?
    Non so perché te lo chiedo, forse per l’atmosfera oni(gi)rica e multilivello che riesci ad evocare, o forse per le cose che fai intuire, o forse ancora perché so che sai che “tutto comincia dai gatti” (cfr. libro cit.), soprattutto i pensieri e la loro strada…

    mp

  2. anonimo Says:

    sì, sì, lei l’ha letto. Io l’ho comrato ieri…
    Giovanni

  3. dipocheparole Says:

    @mp: sì sì, come dice Giovanni, l’ho letto. e ho letto tutti di Murakami, mi piace molto. Non avrei mai pensato però di ricordarlo. Mi fa molto piacere. e pure che ti ricordi il finale dell’altro pizzino, e che quindi tutto comincia dai gatti..:-)))

  4. dipocheparole Says:

    @Giovanni: eheheheh, Murakami ritorna. Poi dirai se ti è piaciuto.

  5. anonimo Says:

    Sei di una bravura fioritissima!
    Dai, siamo pronti e anche impazienti per il sondaggino.

  6. lemmaelabel Says:

    Poc, accidenti, non so cos’è il “sondaggino”, né che è cominciato tutto dai gatti. Per me comincia ora la nitida visione di tutto un mondo.
    Applaudo!

  7. dipocheparole Says:

    @utxi: olé! (l’unica parola che so in spagnolo). Gracias (la seconda parola..:-))
    @Lemmola: il sondaggino lo trovi nel post di oggi. E pure il racconto Terrazza, con gatti e tutto.:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: