BASILICO

La mia piantina di basilico, comprata al mercato a fine maggio è cresciuta.
Era una piantina di una quindicina di centimetri in un vasetto di plastica nero. La donna baffuta del mercato mi urlò, come se io fossi sul marciapiede di fronte, ma era solo il suo normale tono di conversazione, che avrei dovuto trapiantarla in vaso e togliere via via le foglie dall’alto, o dal basso, non mi ricordo più, perché così si sarebbe ingrandissata, insomma, la pianta se sgrandisse se te ghe cavi e foje dall’alto. O dal basso.
Così feci, e per la prima volta, invece che buttare piantina e vasetto dopo un paio di settimane, ho ottenuto una vera pianta di basilico. Alta, ramificata, verde. Verde basilico.
Per tutta l’estate è stato tutto un mettila dentro la sera se minaccia vento o pioggia, mettila fuori al sole alla mattina, riparala dal sole troppo forte del pomeriggio con una mezza imposta chiusa, che così sta in ombra se ha troppo caldo. Ho dovuto perfino potarla.
E poi due pentolini d’acqua alla sera, un po’ di fertilizzante ogni due, tre settimane. E raccogliere piccole foglie gialle, cadute, piccoli petali bianchi un po’ appassiti portati dal vento sul pavimento della cucina. Le cose vive perdono sempre qualcosa.
Nei pomeriggi d’estate la guardavo circondata da vere vespe che ronzando impercettibilmente, entravano a curiosare nei suoi piccoli fiori bianchi, uno alla volta, e portavano via il suo polline, chissà dove, chissà per farci cosa. Come se fosse una vera pianta di basilico in mezzo ad un campo, e non una piccola pianta in vaso sul davanzale di una cucina a trenta metri dalla statale.
Delle volte, mentre lavo i piatti, la guardo sul davanzale della cucina, e faccio ragionamenti silenziosi sulla natura e sull’universo.
Annunci

11 Risposte to “BASILICO”

  1. anonimo Says:

    Far nascere, nutrire la vita, modellare gli esseri senza possederli, servirli senza aspettarsi ricompense, guidarli senza dominarli: queste sono le profonde virtù della natura e le migliori azioni.
    (Lao Tzu)

  2. anonimo Says:

    insomma, hai tolto le foglie dall’alto o dal basso? (è un’informazione essenziale, ho giusto una pianta di basilico al bivio tra la vita e la morte!)

    ciao dipoch, sei grande come sempre 🙂
    MP

  3. dipocheparole Says:

    @Giovanni-Lao Tzu: e tutto questo solo per avere coltivato una piantina di basilico!:)
    @MP: forse forse dall’alto. Però poi le ho tolte anche dal basso. Prova a potarla un po’, i rami stentati e in alto i rametti fioriti, tanta acqua, tanto sole. E poi parlale. Non dovrebbero mancarti gli argomenti:))

  4. anonimo Says:

    Dall’alto, ragazzi, le foglie si strappano dall’alto, santo cielo…
    Giovanni

  5. anonimo Says:

    “Le cose vive perdono sempre qualcosa” è stupendo.

    (salverò gli appunti pro-basilico per la prossima stagione)

    s|a

  6. dipocheparole Says:

    @giovanni: non fare il saputello eh! mica sono un topo di campagna! (una topa di campagna? ehm..)
    @s|a: mi chiedevo giusto oggi: ma il basilico sopravviverà d’inverno?

  7. anonimo Says:

    Confermo che le foglie si strappano dall’alto. In ogni caso tra non molto si seccherà e sarà praticamente inutile ogni sforzo per recuerarla. E’ il ciclo vitale del basilico in vaso… Puoi tentare di recuperare i semi dei fiori, seccarli al sole e provare a riprantarli la prossima primavera. Una volta mi è riuscito e la mia vecchia amica è magicamente tornata. 🙂
    (marino pollicione verde)

  8. dipocheparole Says:

    I semi dei fiori!??!. ohibò. e come si fa? chiederò alle api.

  9. anonimo Says:

    Dall’alto?! Cavolo ho sbagliato. Però è durata fino ad ora, da luglio e nel suo vasetto originale, anche se adesso la vedo un po’ in crisi.
    s|a

  10. hetschaap Says:

    Prendersi cura di un essere vivente (animale o vegetale che sia) ti insegna, lentamente, quale è il tuo poeto nel mondo, quale è il tuo ruolo nell’armonia universale. Il tuo ruolo è quello di accudire. e di amare. Niente di più semplice e complicato nello stesso tempo!

  11. dipocheparole Says:

    s|a. e povera bestia! che pretendi da lei?:) comunque anche la mia piantina ha freddo ormai.
    @hetschaap: (che vuol dire hetschaap?:)) sarà proprio così? accudire non so. Amare, forse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: